Riqualificazione energetica Ecobonus 110%

Riqualificazione energetica Ecobonus 110%

Ecobonus 110%, Percorso per la riqualificazione energetica

L’art. 1 comma 74 della Legge di Stabilita per il 2016 (legge 28 dicembre 2015 n. 208) ha introdotto la possibilità di usufruire della cessione del credito al posto delle detrazioni fiscali per i lavori edilizi.
Il Decreto Rilancio, con l’articolo 121, ha esteso la possibilità di optare per la cessione a tutti i lavori incentivabili, inoltre la cessione può essere effettuata nei confronti di:

–    imprese esecutrici e fornitori dei beni necessari per l’intervento
–    altri soggetti privati (persone fisiche, anche esercenti, attività di lavoro autonomo o d’impresa, società ed enti)
–    banche e intermediari finanziari.

La cessione non e più limitata a un solo passaggio successivo a quello effettuato dal contribuente titolare del diritto ma può essere effettuata per un numero illimitato di volte.
Impresa Piovano si configura come società in grado di assorbire, mediante lo sconto in fattura, tutti i crediti  prodotti dagli interventi agevolati.
Per poter accedere a tali incentivi, soprattutto per la riqualificazione energetica, occorre una verifica preliminare con studio di fattibilità da parte di tecnici abilitati. Nel caso sussistano le condizioni per poter effettuare gli interventi (congruità costi-spese, incremento delle due classi energetiche, regolarità catastali, ecc.ecc..) Impresa Piovano potrà dar inizio al progetto di  riqualificazione, finanziando i costi iniziali necessari per la redazione dello studio di fattibilità e fatturandoli successivamente con la modalità “sconto in fattura” in questa modo, premesso che ci siano le possibilità, la committenza potrà effettuare gli interventi necessari al incremento delle  “due classi energetiche” ed eventuali altri interventi denominati “trainati”, a costo zero.

Sconto in fattura e cessione del credito

Per gli interventi beneficiari del nuovo superbonus 110%, in alternativa alla detrazione fiscale vera e propria, il contribuente potrà optare per un contributo sotto forma di sconto in fattura da parte di Impresa Piovano, che potrà recuperarlo sotto forma di credito di imposta cedibile ad altri soggetti, comprese banche e intermediari finanziari, o per la trasformazione in un credito di imposta.

Se intendete eseguire contemporaneamente agli interventi di riqualificazione con Ecobonus 110% altri lavori con bonus (sotto elencati) scontiamo in fattura anche quelli!

Gli altri bonus per gli edifici

I nuovi superbonus si aggiungono a quelli vigenti:
– bonus ristrutturazione del 50% per il recupero del patrimonio edilizio;
– bonus mobili ed elettrodomestici del 50% per arredare immobili ristrutturati;
– bonus verde del 36% per realizzare aree verdi e giardini;
– ecobonus dal 50% per le finestre, al 65% per pannelli solari termici e caldaie a condensazione al 75% per il cappotto su parti comuni per almeno il 25% della superficie dell’edificio;
– sismabonus dal 50% all’85% per la messa in sicurezza antisismica degli edifici in zona sismica 1, 2 e 3;
– bonus facciate del 90% per tinteggiatura, pulitura o rifacimento delle facciate, introdotto dalla Legge di Bilancio 2020.

Esempio:

Un condominio intende effettuare degli interventi volti alla riqualificazione energetica con Bonus 110%, sono contemplati interventi per rivestimento a cappotto, pannelli fotovoltaici, sostituzione caldaia e serramenti.

La spesa per detti interventi somma euro 100.000,00 Gli stessi saranno cedibili con sconto in fattura pari al 100% delle opere (se rientrano nei massimali).

Nel frattempo il condominio intende fare ulteriori lavori, esempio rifacimento cortile e distribuzione di nuovo impianto fognario. Questi ultimi sommano euro 30.000,00 , contemplano il bonus ristrutturazione e pertanto hanno diritto ad una detrazione fiscale al 50%.

Se impresa Piovano effettuerà contemporaneamente ambedue gli interventi potrà scontare in fattura le intere detrazioni:

Riqualificazione energetica   Euro 100.000,00 (scontati al 100%) a carico del condominio euro 0,00

Ristrutturazione edile Euro 30.000,00   (scontati al 50%)   a carico del condominio euro 15.000,00


Totale opere euro 130.000,00 a carico del condominio euro 15.000,00

Riqualificazione energetica Ecobonus 110%